12 febbraio 2022
FEB122022
Motus Animi Continuus

Motus Animi Continuus

Dal 12 febbraio al 6 marzo 2022, presso la Sala Foffano del Museo Santa Caterina, sarà ospitata la mostra fotografica "Motus animi continuus" di Daniele Macca, in occasione dell'uscita dell'omonimo libro fotografico, pubblicato per Antiga Edizioni lo scorso agosto 2021.

“Ci sono passioni forti, come quelle del calcio, e altre che invece pretendono il silenzio, come la fotografia, muta per la sua natura tecnologica e identità estetica. La fotografia, paradossalmente, è misteriosa, nonostante il suo realismo. È ambigua in modo subdolo e spesso pretende e sollecita di essere decifrata come un rebus”. Le parole di Italo Zannier ben introducono al viaggio nei moti dell’anima del fotografo Daniele Macca. Un’indagine che racconta in un’intimità suadente e silenziosa di paesaggi, luoghi, persone rivelandone un’identità quotidiana originale e talvolta sorprendente.

“Motus animi continuus” è un impulso creativo che accompagna e trascina l’artista. Il libro si sviluppa in tre percorsi: Venetia, Effigies e Architectura. 

Venezia, la città sospesa tra cielo e terra, si scopre con un’inedita bellezza, lontana dai luoghi comuni, capace di stupire e incuriosire grazie a uno sguardo mai banale e assolutamente rispettoso del suo delicato equilibrio. Si popola di una vita dolce e melanconica, dove il vociare si perde e si attenua nella delicatezza del bianco e nero e nella magia dei colori.

I ritratti si fanno storie: ogni volto ripercorre vite catturando forza, energia ed emozioni racchiuse nell’espressione fermata in un istante.

L’architettura è il connubio di geografia, storia e immaginazione unite in uno spazio che supera la sua fisicità per diventare un gioco di linee, luci e ombre.

“La fotografia”, conclude Zannier nella sua prefazione, “non va spiegata, ma guardata a lungo, anche dopo il primo impatto. E guardata in silenzio”

Daniele Macca
Nato in Svizzera nel 1966, Daniele Macca si diploma grafico pubblicitario al Liceo Artistico “Michele Fanoli” di Cittadella. A metà degli anni Novanta inizia la sua collaborazione con l’agenzia “Fotocronaca” di Romano Zamattia, che gli permette di fotografare i primi concerti, entrando così in contatto con il mondo della musica e dei suoi grandi interpreti. Dal 2009, intensificando la collaborazione con il Gruppo Gedi, Macca diventa apprezzato fotoreporter, creandosi un importante archivio fotografico. "Motus animi continuus" è il suo primo libro.

Orari e biglietti
L'esposizione è visitabile dal martedì alla domenica, dalle 10:00 alle 18:00, con il biglietto mostra a € 3 oppure con il biglietto combinato mostra + museo a € 8.

<<< ... 45678910111213 ... >>>
torna all'inizio del contenuto