13 febbraio 2022
FEB132022
Un bacio davanti Amore e Psiche di Canova

Un bacio davanti Amore e Psiche di Canova

Al Bailo, per San Valentino, un selfie e una promessa d’amore davanti ad “Amore e Psiche" di Canova.

A Treviso, un appuntamento che ricorda a tutti gli innamorati che niente e nessuno può fermare l’Amore, nemmeno gli Dei e nemmeno una “suocera” che non vuol proprio saperne della “nuora” troppo bella, com’è accaduto ad Amore e Psiche. Antonio Canova da questa antica vicenda tramandata da Apuleo ha tratto una celeberrima opera, “Amore e Psiche”, il cui gesso originale sarà eccezionalmente esposto il 13 e 14 febbraio al Museo Bailo, per celebrare San Valentino insieme agli innamorati. Saranno due giorni di anteprima di un’opera che dal prossimo 14 maggio, sarà tra i capolavori della grande mostra “Canova Gloria Trevigiana. Dalla bellezza classica all’annuncio romantico”, curata dal direttore dei musei Civici Fabrizio Malachin, e dai professori Giuseppe Pavanello e Nico Stringa.

Ma torniamo alla anticipazione per San Valentino. Il gruppo scultoreo di “Amore e Psiche” sarà al centro di una delle sale ancora non allestite del Nuovo Bailo. Tutti gli innamorati potranno avvicinarsi ad esso per lasciarsi suggerire un bacio come i tanti che appassionatamente si scambiarono Amore e Psiche e per farsi un selfie con loro. 

Una straordinaria occasione per ammirare in anteprima un gesso uscito direttamente dalla bottega di Canova (originalissimo quindi), donato dal fratello Giambattista Sartori al conte Filippo Canal, e giunto poi nelle raccolte di Veneto Banca.
Amore e Psiche, detto anche Amore e Psiche stanti per distinguerlo dal gruppi di Amore e Psiche giacenti, fu definito dallo stesso Canova "platonico". Non c'è infatti nulla di sensuale, o di erotico, siamo al massimo ai preliminari!
Del resto ruota tutto attorno alla farfalla sulla quale i due giovani meditano. È questa una prova di alto virtuosismo, un capolavoro, dove Canova sembra accogliere la sfida lanciata da Bernini nei rami di alloro dell'Apollo e Dafne, gruppo tanto ammirato da Canova.
La meditazione sulla farfalla riporta alla memoria i versi di Dante, proponendo così una riflessione sulla fugacità della vita, e con essa della giovinezza e a cogliere l'attimo, al dare il giusto valore alle cose: (Dante, Purgatorio X, 120-124) "..non v'accorgete voi che noi siam vermi, nati a formar l'angelica farfalla"!

Per l'occasione, il gesso canoviano sarà visitabile gratuitamente per gli innamorati
- domenica 13 febbraio dalle 10:00 alle 18:00
- lunedì 14 febbraio dalle 14:00 alle 20:00


Scarica qui la locandina dell'evento.




 

<<< ... 25262728293031323334 ... >>>
torna all'inizio del contenuto