15 gennaio 2020
GEN152020
Prenotato alle Quattro. Nuove proposte per la Didattica 2020

Prenotato alle Quattro. Nuove proposte per la Didattica 2020

Nuove attività didattiche ai Musei Civici fra percorsi e atelier per grandi e piccini. 
È partito sabato 11 gennaio con “In viaggio a braccetto con Arturo e Gino” il progetto “Prenotato alle quattro”, proposto per il 2020 dal Comune di Treviso insieme a Coopculture (sotto la coordinazione di Ilaria Simeoni) per avvicinare alla cultura e agli ambienti museali i bambini, anche grazie alle importanti collaborazioni con Gli Alcuni, con l’illustratrice per l’infanzia Chiara Tronchin e con Nicoletta Biondo di ConservArte. 
Tutti i sabati pomeriggio ci sarà un operatore didattico pronto a soddisfare ogni curiosità e a far scoprire le meraviglie dei musei: visite a tema, laboratori e la grande novità delle visite dedicate a tutta la famiglia per vivere insieme l’esperienza al museo.

  • I "percorsi per tutti" proseguiranno al Museo Bailo il 1 febbraio con “Tutte le donne del Museo” e l’8 febbraio al Museo Santa Caterina con “Un pomeriggio insieme a Ludovico Pozzoserrato”. Il ciclo di appuntamenti si concluderà il 14 marzo con “Di Fili intessuti d’oro”, una passeggiata tra i fili d’oro a Santa Caterina.
  • Le "Attività per famiglia" partiranno il 25 gennaio al Museo Santa Caterina con “Da grande voglio fare il restauratore”, piccolo workshop dedicato a grandi curiosi; si proseguirà il 15 febbraio con “Ma lo sapete chi erano i veneti?”, dedicato a ritrovamenti speciali e a un alfabeto tutto da decifrare e il 21 marzo, al Museo Bailo, con “Zerotre, cu-cù è primavera!”.
  • Infine,l’”Atelier per Bambini” che partirà l’8 febbraio a Santa Caterina con “Lodovico Pozzoserrato dal generale al particolare”; il ciclo di appuntamenti proseguirà il 15 febbraio con “Al Museo Bailo con Portatile dei Mini cuccioli!" e il 29 febbraio, sempre al Museo Bailo, con "Pittura e Luce, arte e architettura". Il 7 marzo, al Museo Santa Caterina, ci sarà “Impariamo a scrivere una lettera capitolare” e il 28 marzo, nella Chiesa di Santa Caterina, “Ascoltiamo la storia di Orsola, principessa bellissima.

Ma le novità non finiscono qui: da quest’anno ci sarà la possibilità di festeggiare il proprio compleanno al museo e di effettuare visite su misura per tutte le scuole di ordine e grado. Infatti, accanto alla proposta per la fruizione libera, ci sarà sempre la possibilità di prenotare una visita didattica o un laboratorio per le scuole, così come per le visite in orario o fuori orario per il pubblico adulto.

Inoltre, continuano le visite alla grande mostra “Natura in Posa – Capolavori dal Kunsthistorisches Museum in dialogo con la fotografia contemporanea”, con una didattica inclusiva e pensata per il pubblico dei più piccoli, che sta contando già più di 250 classi prenotate.

I musei sono sempre più vivi ed è divertente scoprirlo insieme!

torna all'inizio del contenuto